18 ago 2013

La questione dell'ordine di lettura


Molti lettori italiani non sanno che la saga Malazan può creare parecchi grattacapi per quanto riguarda l'ordine di lettura dei romanzi. Nulla di strano, in quanto i libri tradotti dall'Armenia sono, al momento, solo quelli di Steven Erikson appartenenti alla saga principale, “La Caduta di Malazan”.
Il ciclo è composto da 10 libri e va letto nell'ordine di pubblicazione:

1) I Giardini della Luna
2) La Dimora Fantasma
3) Memorie di Ghiaccio (Parte 1 – Parte 2)
4) La Casa delle Catene
5) Maree di Mezzanotte
6) I Cacciatori di Ossa (Parte 1 – Parte 2)
7) Venti di Morte (Parte 1 – Parte 2)
8) I Segugi dell'Ombra (Parte 1 – Parte 2)
 

A questi si aggiungono gli ultimi 2 libri della serie, “Dust of Dreams” e “The Crippled God”, sperando che verranno tradotti in tempi umani. Considero “I Segugi dell'Ombra – Parte 2) come uscito, ma in realtà non è ancora stata fissata una data di pubblicazione ufficiale.

La cover dei "Giardini"

Se intendete restare sul mercato italiano e affidarvi all'Armenia, passeranno anni (se non decenni) prima che vi metterete in pari con i vostri colleghi inglesi, perchè il mondo Malazan conta attualmente 16 romanzi e 6 storie brevi. In particolare:

11 romanzi di Erikson
6 storie brevi di Erikson
5 romanzi di Esslemont

Al momento in cui scrivo sono previsti ancora 6 romanzi in uscita nei prossimi anni e svariate storie brevi. Tanta roba.
Il mio consiglio è di quelli sentiti già svariate volte: leggete i libri in lingua originale. Davvero, non potete immaginare quanto la serie Malazan (e molte altre) siano migliori se lette in inglese. Capisco la difficoltà nell'approccio e sconsiglio caldamente di iniziare la vostra avventura nella lingua d'Albione con una saga complessa come quella Malazan, ma il gioco vale la candela. Vi si apriranno le porte per un mondo nuovo. Perfino i romanzi già letti miglioreranno di molto rispetto alla traduzione. Leggere i libri in inglese è difficile all'inizio e non credete a chi vi propina il contrario. Iniziate con qualcosa di semplice, ad esempio gli "Harry Potter", continuando a salire gradualmente di difficoltà finchè vi sentirete pronti per affrontare e sconfiggere il malvagio Steven Erikson.


"The Hobbit" di Tolkien è perfetto per chi vuole cominciare a leggere in inglese

Questo articolo è dedicato ai fratelli guerrieri che hanno sconfitto la paura e si sono lanciati nel mondo UK e USA dei libri Malazan, oppure a coloro che prima di addentrarsi nelle giungle di Jakuruku vorranno sapere come procedere per non cadere nelle malie dell'astuta Ardata.
L'ordine di lettura dei libri Malazan in inglese è un casino.
Procediamo con ordine e con una premessa: non esiste un ordine di lettura perfetto. Gli autori ne consigliano uno su cui i fan non sono d'accordo e personalmente parteggio con i lettori. Tra i fan esistono diverse varianti dell'ordine di lettura, alcune che disapprovo, altre invece mi trovano parzialmente d'accordo. Bighellonando nei meandri del Malazan Empire Forum ne ho trovato un tipo che mi ha attirato e l'ho seguito: avendo letto la serie nell'ordine che vi mostrerò posso garantire che massimizzerete l'impatto emotivo dei libri. Seguite o meno i miei consigli, ma ricordate che leggere i libri in un ordine a casaccio può limitare di molto la vostra esperienza nel mondo Malazan. 


L'ordine di lettura consigliato da D'rek sul MEF


Abbiamo appurato come il ciclo principale, “Malazan Book of the Fallen” [MBotF], vada letto in ordine di pubblicazione allo stesso modo della traduzione italiana e fin qui non ci sono dubbi. Nelle riletture potrete sbizzarrirvi leggendo i libri nell'ordine che vi garba, quindi assumo che vogliate leggere la serie per la prima volta. I 10 libri MbotF sono il perno su cui si incastrano tutti gli altri scritti dedicati al mondo di Wu.

1) Gardens of the Moon
2) Deadhouse Gates
3) Memories of Ice
4) House of Chains
5) Midnight Tides
6) The Bonehunters
7) Reaper's Gale
8) Toll the Hounds
9) Dust of Dreams
10) The Crippled God


Iniziamo ad aggiungere un pezzo: le storie brevi.
Esistono 6 short story, al momento, scritte da Erikson e sono le seguenti:

1) Blood Follows
2) The Healthy Dead
3) The Lees of Laughter's End
4) Crack'd Pot Trail
5) The Wurms of Blearmouth
6) Goats of Glory

Le prime 5 appartengono al ciclo “Bauchelain & Korbal Broach”, mentre l'ultima è una storia singola solo marginalmente legata al mondo Malazan.
Qui le cose iniziano a farsi complesse: le storie non sono state pubblicate in ordine cronologico delle vicende raccontare. Potete seguire due strade: leggerle in ordine cronologico o in quello di pubblicazione. Consiglio il primo metodo. Vediamo come si inseriscono nel ciclo principale [le storie brevi sono in BLU]

Gardens of the Moon
Deadhouse Gates
Memories of Ice
Blood Follows
The Lees of Laughter's End
The Wurms of Blearmouth
House of Chains
Midnight Tides
The Bonehunters
Reaper's Gale
The Healthy Dead
Toll the Hounds
Goats of Glory
Crack'd Pot Trail
Dust of Dreams
The Crippled God


Urge una spiegazione: le prime 3 storie brevi sono cronologicamente precedenti agli eventi narrati in “Memories of Ice”, ma io consiglio di leggerle dopo il terzo libro della serie principale. I motivi sono svariati: retrospettiva (come ho spiegato nell'articolo delle caratteristiche, dovete abituarvi fin da subito a pensare in retrospettiva), inizio della serie non semplice (il secondo libro è un capolavoro ma – apparentemente – non centra nulla con il primo e al nuovo lettore potrebbe servire un incentivo per ancorarsi al mondo Malazan. Non c'è nulla di meglio di “Memories of Ice per questo”) e infine il genere letterario delle storie brevi: fantasy umoristico. Siamo lontani dal tono epico/eroico della serie principale, le short story sono più vicine a Terry Pratchett e alla satira, piuttosto che alla Catena dei Cani.
Naturalmente potrete leggerle una volta finita la serie principale, non perderete nulla delle trama, perchè le storie brevi sono quasi del tutto slegate dagli avvenimenti principali. Fate come volete, l'importante è che le leggiate, perchè sono esilaranti e intelligenti. 


La cover di Blood Follows
 

Ora passiamo alla parte difficile: l'integrazione dei libri di Esslemont con quelli di Erikson.
Ian C. Esslemont, co-creatore del mondo Malazan, ha scritto 5 libri raccolti nel ciclo “Novel of the Malazan Empire”, il sesto è dato in uscita fra qualche mese e per questo motivo non lo metterò nell'ordine di lettura.
Tengo a precisare che l'ordine di lettura dei libri di Esslemont corrisponde a quello di pubblicazione ed è il seguente:

1) Night of Knives
2) Return of the Crimson Guard
3) Stonewielder
4) Orb, Sceptre, Throne
5) Blood and Bone


A questo punto potrete procedere in 3 modi diversi:
- Non leggere i romanzi di Esslemont
- Leggerli dopo quelli di Erikson
- Leggerli insieme a quelli di Erikson


Il primo caso lo approfondirò con un articolo a parte. Per adesso vi posso dire che Esslemont non è uno scrittore all'altezza di Erikson e alcuni lettori potrebbero essere scoraggiati e abbandonarlo.
Sconsiglio di farlo, perchè i suoi libri sono molto importanti per capire a fondo il mondo Malazan. Piuttosto leggetelo dopo aver finito Erikson, quando sarete in crisi d'astinenza nell'aspettare nuove uscite.
Oppure, e ve lo consiglio, potrete leggerlo insieme a Erikson. Vediamo di inserire l'ordine di lettura di MbotF (in NERO) con le storie brevi di Erikson (in BLU) e i libri di Esslemont (in ROSSO):


Gardens of the Moon
Deadhouse Gates
Memories of Ice
Blood Follows
The Lees of Laughter's End
The Wurms of Blearmouth
House of Chains
Midnight Tides
Night of Knives
The Bonehunters
Reaper's Gale
Return of the Crimson Guard
The Healthy Dead
Toll the Hounds
Goats of Glory
Stonewielder
Crack'd Pot Trail
Dust of Dreams
The Crippled God
Orb, Sceptre, Throne
Blood and Bone


Una veloce panoramica per farvi capire il perchè alcuni libri vadano letti in quei punti della trama.
Night of Knives [NoK] è una storia antecedente “Gardens of the Moon” riguardante un fatto che ha cambiato per sempre l'Impero Malazan. E' assolutamente sconsigliato leggere il libro prima del secondo di Erikson “Deadhouse Gates”, pena l'incorrere in uno spoiler enorme. A meno che non siate veramente acuti e l'abbiate già capito dopo “Gardens of the Moon”, ma perchè rischiare?
Il punto migliore in cui leggere NoK è subito prima di “The Bonehunters”, così avrete freschi in mente alcuni personaggi che ritorneranno nel romanzo di Erikson. Nulla di sconvolgente, sono solo comparse in pratica, ma già che ci siete consiglio di fare le cose per bene.
In Return of the Crimson Guard [RotCG] succede quello che promette il titolo. A tratti il libro è entusiasmante, a tratti opaco, ma non si può negare che il suo finale sia uno di quelli che danno uno schiaffo al lettore nella sua efficacia. Per questo motivo dovete leggere RotCG DOPO “Reaper's Gale” e non viceversa, pena spoiler giganteschi per i lettori più attenti.
Stonewielder può essere letto dopo “Toll the Hounds”, anche se la diversa qualità di scrittura dei due titoli si sente pesantemente.
Orb, Sceptre, Throne [OST] e Blood and Bone [BaB] si svolgono in contemporanea con gli ultimi due libri di Erikson. Alcuni suggeriscono di leggerli dopo “Dust of Dreams” [DoD] e prima del libro finale “The Crippled God” [tCG], ma io sconsiglio caldamente di farlo. DoD e tCG sono un libro unico diviso in due parti a causa di questioni tecniche (lunghezza), per questo motivo DoD è l'unico libro della serie principale Malazan che termina con un cliffhanger. Lasciate perdere OST e BaB finchè non avete letto tCG, mi ringrazierete. 
 

Dite che a Esslemont piacciano le navi?


Abbiamo quasi finito.
Resta da aggiungere all'elenco l'ultimo libro di Steven Erikson intitolato “Forge of Darkness” [FoD], primo volume della “Kharkanas Trilogy”. Come suggerisce il nome, la trilogia è ambientata in Kurard Galain nei tempi antichi, ovvero migliaia e migliaia e migliaia di anni prima che nascesse l'Impero Malazan.
Per questo motivo avete due possibilità: leggere FOD come primo libro Malazan, prima ancora di “Gardens of the Moon”, oppure leggerlo dopo aver finito la serie principale con tCG.
Sinceramente non capisco perchè qualcuno dovrebbe leggerlo come primo libro Malazan. Approfondirò l'argomento con un articolo dedicato, ma fidatevi ancora una volta quando vi dico che massimizzerete l'impatto emotivo leggendolo dopo tCG.
Ecco l'ordine di lettura finale. 
In NERO i MbotF, in BLU le storie brevi di Erikson, in ROSSO i libri di Esslemont e in VERDE FoG.

Gardens of the Moon
Deadhouse Gates
Memories of Ice
Blood Follows
The Lees of Laughter's End
The Wurms of Blearmouth
House of Chains
Midnight Tides
Night of Knives
The Bonehunters
Reaper's Gale
Return of the Crimson Guard
The Healthy Dead
Toll the Hounds
Goats of Glory
Stonewielder
Crack'd Pot Trail
Dust of Dreams
The Crippled God
Orb, Sceptre, Throne
Forge of Darkness
Blood and Bone


Vi faccio notare un ultimo dettaglio.
Tra i pregi dell'ordine di lettura consigliato sopra, c'è quello di alternare un libro di Esslemont ad almeno uno di Erikson. Come già detto Esslemont è una scrittore non all'altezza di Erikson e leggersi di fila tutti i suoi libri potrebbe risultare... problematico anche per il più accanito dei fan. Alternando i romanzi dei due autori potrete minimizzare l'impatto disorientante dei libri Esslemontiani arrivando perfino a farveli piacere come quelli di Erikson. Per me è stato così.

Ribadisco ancora che non esiste un ordine di lettura perfetto.
Leggete i libri Malazan come e quando volete, ma ricordatevi che alcuni contengono spoiler per altri. Seguendo l'ordine fornito posso garantire personalmente l'efficacia nella lettura e la scorrevolezza della serie. E' inutile complicarsi inutilmente la vita leggendo i libri Malazan a casaccio (come ho letto ha fatto qualcuno), non è la serie giusta per tentare approcci così radicali.

E, per favore, date una possibilità a Esslemont.
La merita.
Ricordatevi solo di non paragonarlo troppo da vicino con Erikson. 


 

2 commenti:

  1. Ma quindi Blood and bone è ambientato ai tempi di Forge? o l'hai messo li solo x alternare esslemont con Erikson?

    RispondiElimina
  2. Secondo me B&B andrebbe letto DOPO Forge per alcuni particolari rivelati. Questi dettagli non sono sconvolgenti, ma possono essere capiti solo dopo aver letto Forge. Così facendo si può alternare un libro di Erikson e uno di Esslemont, come hai detto tu, e avere il miglior ordine di lettura possibile in un colpo solo.

    RispondiElimina