22 gen 2014

Le Introduzioni a "I Giardini della Luna" - CAPITOLO 13







All'inizio di ogni capitolo dei libri Malazan si può trovare una poesia, un proverbio, un detto popolare, riproduzioni di altri testi, canzoni, poemi epici e scorci sul passato.
Ho deciso di riportare le “introduzioni” anche qui sul blog, perchè le ritengo importanti sia per il nuovo lettore, sia per i veterani. Al loro interno farete alcuni piacevoli scoperte sul mondo Malazan e sono sicuro che riuscirete ad apprezzarle anche se le poesie non sono il vostro forte.
Sotto alla versione tradotta in italiano è presente la versione originale in inglese della stessa introduzione.
In questo articolo copriremo l'introduzione al CAPITOLO 13 de “I GIARDINI DELLA LUNA.
Possibili SPOILER per chi non ha letto il capitolo corrispondente.




I GIARDINI DELLA LUNA – CAPITOLO 13


C'è un ragno qui
in questo angolo in quell'angolo –
i suoi tre occhi
camminano furtivi nel buio,
le sue otto zampe
scivolano sulla mia schiena,
lui riflette e imita
la mia andatura.

C'è un ragno qui
che sa tutto di me
la sua tela è la mia storia.
In qualche angolo in questo luogo strano
un ragno aspetta
il mio balzo incontrollato...

La Cospirazione
Gallan il Guercio (1078)






There's a spider here
in this corner in that –
her three eyes
tiptoe in darkness,
her eight legs
track my spine,
she mirrors and mocks
my pacing.

There's a spider here
who knows all of me
her web my history full writ.
Somewhere in this strange place
a spider waits
for my panicked flight...

The Conspiracy
Blind Gallan (b.1078)




Nessun commento:

Posta un commento