09 mar 2014

I Riassunti de "I Giardini della Luna" - CAPITOLO 19



Benvenuti nei riassunti dei libri Malazan!
In questa serie di articoli cercherò di sintetizzare i capitoli dei romanzi, fornendo un resoconto dettagliato di tutte le informazioni che un nuovo lettore dovrebbe ricordarsi, così da riuscire ad apprezzare al meglio i libri successivi.
Sono vietati, nei commenti, gli spoiler sui capitoli e sui libri consecutivi rispetto al riassunto che commentate. Se volete parlare liberamente potete passare sul forum, in cui potrete discutere di tutti i libri della serie Malazan, compresi quelli non ancora tradotti.

Il seguente riassunto è dedicato al CAPITOLO 19 de I GIARDINI DELLA LUNA e contiene SPOILER su tutti i libri e capitoli precedenti.



Verso la convergenza

Crokus e Apsalar sono ancora confinati al piano superiore della Locanda della Fenice. Meese li lascia soli per un attimo per andare a controllare se la via è libera e ovviamente Crokus mette a frutto la sua impazienza fuggendo dalla finestra insieme a Aspalar, in barba ai suoi protettori e a chi cerca di ucciderlo.

Serrat osserva Crokus uscire dalla finestra e si prepara ad attaccarlo. All'ultimo istante qualcuno le fa perdere l'equilibrio e la Tiste Andii precipita nel vuoto.

Crokus e Apsalar si allontanano dalla Locanda per raggiungere il nuovo nascondiglio.

Murillio è preoccupato che Ocelot abbia ucciso Coll, ma nella sua stanza arriva un Rallick ferito gravemente a prova del fatto che Ocelot sia morto e l'amico in salvo.
Rallick è coperto di sangue dalla testa ai piedi, ma la ferita provocata dal Capoclan si è già rimarginata grazie all'effetto della polvere Otataral.
Murillio ha intuito chi è l'Anguilla e va a riferigli le novità.

Kruppe è da Baruk e si lamenta perché l'Alchimista non lo congeda. Baruk è tentato di usare la magia per scoprire chi è il Violatore del Cerchio e arrivare così all'Anguilla, ma capisce che è meglio affidare a Kruppe il messaggio per la più misteriosa capo-spia di Darujhistan.

Paran nutre numerosi dubbi sul piano degli Arsori e di Dujek. Wheskeyjack cerca di tranquilizzarlo, dicendogli che la vera minaccia non è Laseen in cerca di vendetta per l'esercito di disertori e nemmeno Darujhistan. Il male si è svegliato nel sud del continente e una guerra santa è stata proclamata per rendere Pannion il capo del mondo intero. Quella è la minaccia che gli Arsori dovranno affrontare.

Lorn e Tool si separano dopo essere usciti dal tumulo del Tiranno. Lorn si dirigerà verso Darujhistan per nascondere il Finnest in un luogo sicuro della città e attirare così il Tiranno al suo interno, mentre Tool osserverà l'avanzata del Tiranno senza intervenire.
Lorn pregusta la vendetta nei confronti di Dispiacere.

Crokus e Aspalar raggiungono il nuovo nascondiglio, situato in cima al campanile di K'rul. Apsalar riesce a vedere bene al buio e individua la figura morta di Ocelot.
Intorno alla Progenie della Luna ruotano delle forme scure che presto svaniscono.
Apsalar osserva la vera Luna e racconta a Crokus la leggenda di Grallin, il Signore delle Acque Profonde che abita sulla Luna stessa. Grallin un giorno scenderà sulla stessa, sceglierà degli eletti e li porterà con sé sulla Luna, dove non patiranno più sofferenza.



Nessun commento:

Posta un commento