20 giu 2014

I Riassunti de "I Giardini della Luna" - EPILOGO




Benvenuti nei riassunti dei libri Malazan!
In questa serie di articoli cercherò di sintetizzare i capitoli dei romanzi, fornendo un resoconto dettagliato di tutte le informazioni che un nuovo lettore dovrebbe ricordarsi, così da riuscire ad apprezzare al meglio i libri successivi.
Sono vietati, nei commenti, gli spoiler sui capitoli e sui libri consecutivi rispetto al riassunto che commentate. Se volete parlare liberamente potete passare sul forum, in cui potrete discutere di tutti i libri della serie Malazan, compresi quelli non ancora tradotti.

Il seguente riassunto è dedicato all' EPILOGO de I GIARDINI DELLA LUNA e contiene SPOILER su tutti i libri e capitoli precedenti.

 
La Fine

Gli Arsori di Ponti si riuniscono al di fuori della città di Darujhistan.
Whiskeyjack ha problemi ad una gamba in seguito alla battaglia contro il Tiranno. Il sergente cerca di fare il duro, ma è chiaro che soffre per la perdita dei loro compagni.
Per questo motivo Ben lo Svelto gli tiene nascosta un'informazione che “lo farà urlare”.

Il capitano Paran ha finito il tumulo dedicato all'Aggiunto Lorn.
Paran parla con sé stesso nella mente e promette a Tattersail che la ritroverà.
Tattersail gli risponde nella sua mente. La maga lo sta aspettando.
Alla fine Paran ha coronato il suo sogno: diventare un soldato.

Crokus, Apsalar, Fiddler, Kalam, il Violatore del Cerchio e il demone-alato-scimmia di Mammot sono su una barca diretti verso il continente di Quon Tali, per riportare a casa Apsalar. Nell'aria regna la nostalgia per aver abbandonato i rispettivi amici.
Crokus prende una decisione importante e decide di non credere nella Fortuna, buttando la moneta di Oponn in acqua.
Il Violatore della Cerchio tira un sospiro di sollievo, perché l'Anguilla sarà contento di togliersi dai piedi la Moneta e finalmente il Violatore ha finito il suo incarico di spia, potendo ritornare nel mondo a possedere un nome.

Nessun commento:

Posta un commento